Vini da scoprire, la presentazione

di Roberto Polisicchio

Questa frase di Walt Disney ”..non guardiamo indietro a lungo. Andiamo sempre avanti, aprendo nuove porte e facendo cose nuove, perché siamo curiosi…E la curiosità ci porta verso nuovi orizzonti”, mi ha spinto a partecipare sabato 17 dicembre 2016 all’evento “presentazione del libro e degustazione” organizzato da Vinocalabrese.it e dove sono intervenuti: uno degli autori, Giampaolo Gravina, e i vignaioli calabresi, citati nel testo, Cataldo Calabretta, Giuseppe Calabrese e Pierpaolo Greco, Damiano Mele e Michele Scrivano di Spiriti Ebbri.

L’incontro, presso l’agriturismo Calabrialcubo di Nocera Terinese (CZ), intorno un bel tavolo per un light lunch ed i vini dei produttori ha messo in risalto un sorprendente viaggio nel mondo del vino. La cultura di Giampaolo Gravina, che ha richiamato nel suo discorso “Vino al vino di Mario Soldati”, ha creato le condizioni per sorridere alla vita, davanti ad un bicchiere di vino; le emozioni offerte dalla conversazione con il co-autore e i vignaioli mi hanno fatto innamorare del libro che ho acquistato per me e per alcuni amici!

img_1550 

Giampaolo parla della sua esperienza, parte dall’emotività di “coltivare la scrittura” per scrivere “anche del gusto”, ricorda un po’ la sua storia professionale e quella delle guide sui vini e spiega l’idea di fare un qualcosa di nuovo. Qui si leggono bellissimi brani, gli autori hanno realizzato un testo fantastico per raccontare l’identità da riscoprire e difendere e l’amore dei vignaioli per rivalorizzare i vigneti e luoghi in cui operano. Ascoltando le parole di Pierpaolo Greco, di Giuseppe Calabrese e di Cataldo Calabretta è emerso che l’ingrediente principale dei loro prodotti, oltre all’uva, è la passione del lavoro ben fatto!

Dunque, per coloro che vorranno scoprire “nuovi orizzonti” nel mondo dell’enologia, comprare il testo è la mossa giusta: leggendo le pagine si scopriranno vini che non hanno avuto l’attenzione che meritano e un modo diverso di redigere una “guida”.

Le interessanti bottiglie proposte per la degustazione, vini in perfetta sintonia anche con i piatti tradizionali delle prossime festività di Natale, sono state le seguenti:

Cantina Spiriti Ebbri, Spezzano Piccolo (CS) (www.spiritiebbri.it):

Cotidie Neostòs Bianco 2015 (trebbiano, malvasia, pecorello);

Appianum Rosso 2015 (magliocco, gaglioppo, greco nero);

Neostòs rosso 2015 (merlot, greco nero, e guarnaccia nera).

Cantina Giuseppe Calabrese, Saracena (CS) (www.giuseppe-calabrese.it)

Bianco 2015 (guarnaccia bianca e malvasia)

Pollino Terre di Cosenza dop 2013 (magliocco in purezza)

Peppina Moscato di Saracena

Amigdala – Cataldo Calabretta Viticoltore, Cirò Marina (KR), www.cataldocalabretta.it

Cirò Rosso Classico Superiore Riserva 2013 (gaglioppo in purezza… ottenuto dalla selezione dei migliori grappoli delle vigne ad alberello raccolti a mano in cassetta)

Malvasia Passito Bianco (malvasia, ottenuto con l’antica tecnica della torsione del peduncolo del grappolo).

Un appuntamento e un libro che mi hanno consentito di “staccare la spina” e vivere bene qualche ora.

 

Armando Castagno, Giampaolo Gravina, Fabio Rizzari

Vini da scoprire

Giunti Editore – settembre 2016 euro 18,00