Sulle strade del Magliocco, VI edizione

Tutto pronto per la sesta edizione dell’evento automobilistico “Sulle strade del Magliocco”. Una manifestazione di regolarità per automobili d’epoca che propone agli equipaggi partecipanti un suggestivo percorso tra i paesaggi del Parco Nazionale del Pollino e della Piana di Sibari.
Un appuntamento dedicato a tutti gli appassionati di auto d’epoca del Sud Italia che quest’anno avrà una connotazione maggiormente enoturistica grazie alla partnership stretta con le Cantine Ferrocinto: una delle realtà vitivinicole più interessanti della Calabria.
La data dell’edizione 2018 della manifestazione automobilistica, organizzata dall’Historic Club di Castrovillari, è fissata per Domenica 9 dicembre.
La partenza della prima vettura è prevista per le 10 dal centro cittadino di
Castrovillari, da qui gli equipaggi percorreranno un suggestivo itinerario che attraverserà i territori in cui viene prodotto il rinomato vitigno autoctono calabrese: il Magliocco. Le vetture percorreranno circa 100 chilometri attraversando i centri abitati di Frascineto, Sibari, Villapiana Scalo e Francavilla Marittima per poi varcare il pressostato finale all’ingresso delle suggestive Tenute Ferrocinto dove sarà organizzato un pranzo speciale in abbinamento ai migliori vini prodotti dall’azienda.
“Ogni anni cerchiamo di introdurre novità all’evento per renderlo più appetibile agli occhi dei partecipanti” afferma il presidente dell’Historic Club Castrovillari, Domenico Campilongo. “Siamo un gruppo di appassionati di auto d’epoca ma allo stesso tempo amiamo il territorio in cui viviamo e per questo motivo cerchiamo di valorizzarlo attraverso le nostre manifestazioni. Pertanto, abbiamo deciso di dare all’edizione “Sulle Strade del Magliocco 2018”una connotazione prettamente enoturistica che permetterà ai driver provenienti da tutto il meridione di scoprire una delle realtà vitivinicole più importanti della provincia della nostra regione: l’azienda Campoverde S.p.A.. Vogliamo che gli eventi automobilistici che organizziamo ogni anno diventino volano per lo sviluppo turistico della nostra regione. Vogliamo, nel nostro piccolo, contribuire alla promozione delle nostre bellissime aree poco spesso valorizzate. Mi è a cuore, infine, ricordare che questa competizione di regolarità, sarà valida per il terzo“trofeo Franco Minasi”: un premio, che abbiamo voluto di dedicare ad uno dei soci fondatori della nostra associazione scomparso qualche anno fa”.

da www.abmreport.it