7 medaglie alla Calabria alla Selezione del Sindaco

Al concorso organizzato dall’Associazione Città del Vino a Tramonti (Campania) i vini della Calabria conquistano 7 Medaglie: 4 d’oro e 3 d’argento.

Le medaglie d’oro vanno con al Duca San Felice Cirò della Librandi con 88.5 punti, al Mantonico passito dell’Azienda Maria Maisano di Bianco con 87,8, al Don Rosario Terre di Cosenza DOP della Masseria Falvo 1727 con 87,25 e appena distanziato con 87 punti Donna Filomena Terre di Cosenza DOP sempre della stessa azienda.

Tre medaglie d’argento alla Guarnaccia sempre della Masseria Falvo con 86,6, mentre con 86 punti al Doc Cirò della Cantina Brigante & Vigneti e a Siccagno dell’Azienda Agricola Baccellieri di Bianco.

A vincere il concorso è stato un passito portoghese Moscatel de Setubal Reserva 2008 dell’Azienda Venancio da Costa che ha ottenuto la Gran Medaglia d’Oro con il punteggio di 94,8 centesimi.

 

La 12 commissioni internazionali hanno giudicato circa 1.200 campioni di vino utilizzando e assegnate 350 medaglie, pari al 30% dei vini in gara, come impone il rigido regolamento dell’OIV, l’Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino, volendo così garantire il massimo livello qualitativo delle premiazioni.

Tra i commissari assaggiatori della Calabria anche Saveria Sesto che dichiara “le medaglie attestano l’eccellenza dei vini calabresi e l’apprezzamento nelle commissioni internazionali, nonché l’affermazione delle aziende che puntano sui vitigni a forte connotazione territoriale come Gaglioppo, Greco bianco, Mantonico, Guarnaccia e Magliocco che conferiscono personalità, carattere e peculiarità ai vini.”