La Calabria a Piacenza – lettera d’amore

Parte oggi Sorgente del Vino Live a Piacenza con la Calabria protagonista con una dichiarazione d’amore degli organizzatori Barbara Pulliero e Paolo Rusconi che affermano: “siamo molto legati alla Calabria è una regione straordinaria dal punto di vista agricolo, vitivinicolo e della cultura tradizionale. Una regione che ha saputo conservare le conoscenze tradizionali e il gusto per la vita vera, l’abbiamo scoperto sulla nostra pelle durante il primo viaggio che abbiamo fatto anni fa nella terra tra il mar Ionio e il Tirreno.
Vorremmo portare anche a voi un po’ di quella realtà, a Sorgentedelvino LIVE trovate un’aera riservata alla Calabria con i vini dei diversi (molto diversi!) territori della regione prodotti da vignaioli che lavorano nel rispetto di ambiente, territorio e tradizioni e accanto a loro agricoltori e artigiani del cibo che propongono salumi, formaggi, conserve di frutta e di verdura, tante occasioni per scoprire o riscoprire le eccellenze del territorio

Vignaioli e agricoltori dell’Onda Calabra

Da San Marco Argentano (CS) i vignaioli L’Acino, Ciavola Nera e Masseria Perugini, sempre in provincia di Cosenza, ma dalle terre di Saracena portano i propri vini Cantine Viola, Diana e Giuseppe Calabrese. Ed ecco anche i protagonisti di Cirò Revolution, il primo gruppo a dare vita a una svolta nel vino di Calabria: ‘A Vita, Sergio Arcuri, Cataldo Calabretta, Cote di Franze, Fezzigna, Scala e Tenuta del conte. Scendiamo verso la punta dello stivale per incontrare i vini di Altomonte e Cantine Lucà dalla provincia di Reggio Calabria.

Accanto a loro i sapori tipici di Agriturismo il Biscardino, l’olio extravergine d’oliva di Timpa dei Lupi e i formaggi dei piccoli caseifici Santanna e Masseria de Tursi.

Programma e approfondimenti

L’Onda Calabra è accompagnata dagli scatti della mostra fotografica “EF014ME” di Marco Zanella membro del collettivo fotografico Cesura, vera e propria fucina fotografica in Val Tidone, dove è stato formato dal fotografo Alex Majoli di Magnum Photos. Zanella, girovagando per la Calabria con la sua auto (da qui la targa che da nome a questa questa mostra) ha realizzato un viaggio in bianco e nero attraverso i differenti volti di questa regione oggi tesa tra i riti religiosi della tradizione e gli scheletri dell’NFC (non finito calabrese), tra il rumore scrosciante dei suoi due mari e il silenzio boscoso delle catene montuose dell’interno.

  • Degustazione guidata: domenica 11 febbraio alle ore 15 una straordinaria degustazione guidata attraverso i vini calabresi condotta da Matteo Gallello di Porthos
  • Incontro di approfondimento: domenica 11 febbraio alle ore 14 un momento dedicato al “Moscato di Saracena, il recupero di un’antica tradizione” a cura di Claudio Viola
  • Cena calabrese*: domenica alle ore 20 presso Piacenza Expo serata attorno al tavolo con i sapori calabresi autentici a cura di Agriturimo il Biscardino.
  • Giuseppe Ranieri trio: la musica tradizionale calabrese Domenica 11 febbraio dalle ore 14 gli spazi dell’Onda Calabra saranno animati dai suoni della tradizione con il trio Giuseppe Ranieri, Nicola Sanzo, Gianpiero Nitti e i loro strumenti: zampogna a chiave, pipita e tamburello (in collaborazione con La Sacca del Diavolo – settimanale di musica tradizionale e popolare di Radio Popolare).