Calici di Stelle, a Longobardi la prima edizione

La prima edizione di Calici di stelle a Longobardi, organizzata dall’associazione “I Briganti di Longobardi” ha centrato le aspettative offrendo agli enoturisti una bella e gradevole serata di agosto. Dalla riflessione con l’interessante iniziativa  sul brigantaggio  al quale hanno partecipato Giuseppe Greco, autore del libro “L’ultima brigantessa “, insieme a Gaetano Amendola, Domenico Barbaro, Gianfranco Bonofiglio e Lidia Avolio,  si è  passati alla scoperta del centro storico  e  alla  degustazione di   eccellenze di tipicità locali . Tra questi i salumi di Nero di Calabria, mieli  locali,  pane farcito con i fichi,   in accompagnamento ai vini della Cantina Spadafora, Nerello e Rosa spina ed in particolar modo   il Luna Piena, medaglia d’oro al Concorso di Città del vino 2018, riconfermato nel 2019,  e della Tenuta  Celimarro  con il  Mantonico , Greco e il Magliocco . Protagonisti i vini e i produttori presenti che hanno potuto raccontare le loro storie, le loro bottiglie nei diversi ambienti di produzione, rispettivamente area Donnici e  Pollino. Soddisfatto il presidente dell’associazione Giovanni Avolio e di tutto lo staff che con il supporto del vice coordinatore della Calabria di Città del vino Saveria Sesto,  ha ricreato nell’ambientazione di un  terrazzo nel centro storico un luogo dove godere di gusto cibi, calici di vino con   panorama sul mare. Calici di stelle diventa l’occasione per animare il centro storico di voci , di profumi e di note musicali  con   Eugenio Greco della New Missisipi Blues  band,  completando la serata con  brindisi finale elevato a Luca Parmitano in passaggio con la stazione Spaziale alle 22.08 nel cielo  di Longobardi .

Saveria Sesto