Masseria Falvo

Quella della Masseria Falvo 1727 è una piccola produzione di vino, tutta vocata alla qualità. In cantina entrano solo le uve provenienti dai vigneti di proprietà, coltivate in regime biologico, perfettamente sane.

Uve che vengono vinificate rigorosamente con i metodi tradizionali. Fiore all’occhiello della cantina il moscato di Saracena vino passito dolce, prelibatezza nota già secoli orsono, infatti la prima nota storica risale al XVI sec., quando il Moscato di Saracena salpava in nave da Scalea per approdare nelle enoteche e sulle tavole Pontificie.

Nel 1915 Norman Douglas, nel suo libro “OId Calabria”, fa risalire il vitigno del moscato di Saracena “ … all’uva portata dai saraceni da Maskat… ”. Ottenuto seguendo un’antica ricetta che le famiglie “saracenare” si tramandano con piccole personalizzazioni, ma con due note indissolubili e costanti: l’accentuato appassimento delle uve e l’inconfondibile presenza del Moscatello.

Non meno importante il rosso “Don Rosario” un vino DOC Pollino invecchiato in tonneaux di rovere francese con il gusto molto particolare della “lacrima”, vitigno tanto apprezzato nell’antichita’, in particolare dai Sibariti, antichi coloni Greci famosi per la loro attenzione al gusto ed alla bellezza, sulla cui tavola non mancava mai il vino rosso delle loro colline, tanto che in un racconto di Ateneo si narra che esistessero delle tubature di argilla che portavano vino dalle campagne alla citta’.

I vini bianchi della Masseria Falvo 1727, sono ottenuti da vitigni autoctoni, in purezza o, in qualche caso, in blend contaminati da tracce di altri vitigni presenti in azienda. Il sole della Piana asciuga le uve esaltandone gli aromi e forzandone il grado zuccherino in un equilibrio difficilmente riscontrabile in altri bianchi calabresi e meridionali.

Dove siamo

Masseria Falvo 1727 dell’Ing. Pier Giorgio Falco S.P. Piana - Località Garga 87010 Saracena - CS